Carta da Parati Cucina

guida alla scelta della migliore carta da parati per la cucina


La carta da parati nasce come decorazione e rivestimento delle nostre pareti di casa durante i primi anni del 1900 divenendo poi una vera e propria moda da cui era impossibile prescindere durante gli anni '50 e '60. Con la fine del 1900 la carta da parati è lentamente scomparsa dalle nostre abitazione lasciando le nostre pareti spoglie e prive di particolari decorazioni sino però a qualche anno fa quando la voglia di far tornare in auge le mode del passato e l'amore quindi per lo stile vintage ce ne hanno fatto apprezzare nuovamente le qualità. Oggi la carta da parati è tornata infatti ad essere considerata un elemento decorativo di grande pregio ideale per tappezzare qualsiasi ambiente della nostra abitazione, la carta da parati oggi soprattutto quella in stile vintage è una grande tendenza e sceglierla significa voler seguire le ultime mode qualunque sia lo stile di arredamento che abbiamo deciso di adottare.

La carta da parati può essere scelta anche per le stanze della casa più umide come il bagno o la cucina? Sì, può essere scelta anche in questi ambienti ma è ovviamente necessario prestare un pizzico di attenzione. La carta da parati, anche quella di fattura migliore, rischia di rovinarsi a contatto diretto con l'acqua ed è quindi necessario in una cucina inserirla lontano dal lavello ma anche dagli elettrodomestici. La scelta sicuramente migliore è quella di inserire la carta  da parati soltanto ad una delle pareti di casa optando per la parete libera più lontana da tutto il resto dell'arredamento. È vero però anche  che oggi sono disponibili davvero molte diverse varietà di carta da parati innovative e moderne che offrono anche una leggera impermeabilizzazione alla parete e sono quindi la scelta sicuramente migliore per la cucina di casa anche se ovviamente hanno un prezzo molto più elevato.

carta da parati cucina

Immagine presa da http://casa.guidasicilia.it

Quanti diversi modelli di carta da parati esistono sul mercato? Quantificare i modelli di carta da parati è pressoché impossibile perché ne esiste una gamma davvero infinita di versioni. Sono disponibili carte da parati in tinta unita, con leggeri motivi a fiorellini o a righe, con leggeri motivi astratti, carte da parati neutre, carte da parati in tonalità pastello o carte da parati in colori ultra brillanti. Sono disponibili però anche carte da parati molti più elaborate e con disegni e fantasie di varia tipologia, con decori glitterati o in tre dimensioni. Insomma, che dire, non c'è davvero che l'imbarazzo della scelta.

In una cucina ovviamente è possibile sbizzarrirsi nella scelta della carta da parati sempre fino ad un certo punto. Le cucine arredate in stile classico non possono ad esempio prescindere dalla carta da parati in colori piuttosto neutri così come le cucine arredate in stile country non possono non decidere di inserire carte da parati in tonalità pastello magari anche in fantasie delicate mentre nelle case arredate in stile moderno la scelta deve necessariamente ricadere su versioni più estrose anche se nulla toglie che si possa inserire una carta da parati molto country per creare un grande contrasto. Questa soluzione, questo giocare sui contrasti, però è ideale solo per persone estrose che amano personalizzare gli ambienti e renderli davvero originali.

La carta da parati non deve necessariamente essere scelta in versioni che coprono la parete nella sua interezza. Può anche essere scelta in versioni che arrivano a coprire la parete solo fino alla sua metà per poi ricoprire il resto della parete con pannelli in legno, soluzione tipica questa proprio degli anni passati e che rende la vostra cucina una cucina vintage a tutti gli effetti.       



Risorse online di arredamento: